cultoemedia

HOME > cultoemediacultoemediacultoemediacultormedia

 

Premiata dalla Nazioni Unite come modello per un futuro sostenibile, Damanhur è un'ecosocietà basata su valori etici e spirituali. Fondata nel 1975, la Federazione conta circa 1000 cittadini e si estende su un ampio territorio in Valchiusella, ai piedi delle Alpi. Damanhur è una eco-società, una federazione di comunità ed ecovillaggi con una struttura sociale e politica in continua evoluzione, che promuove una cultura della pace.

I fini di Damanhur sono la libertà ed il risveglio dell'Uomo come principio divino, spirituale e materiale; la creazione di un modello di vita auto- sostenentesi basato sui principi etici di buona convivenza ed amore; l'integrazione e la collaborazione armoniche con tutte le Forze collegate all'evoluzione dell'Umanità.

Dal 1998 la Federazione di Damanhur è membro a pieno titolo di GEN Europe. GEN (Global Eco-villages Network) è una ONG riconosciuta dalle Nazioni Unite come membro consultivo nella Commissione ECOSOC.

LA FEDERAZIONE DI DAMANHUR OGGI
Damanhur sorge in Valchiusella, ai piedi delle Alpi piemontesi, vicina al Parco Nazionale del Gran Paradiso e a soli 45 chilometri da Torino, nel cuore dell'Europa. I territori italiani della Federazione non sono concentrati in una sola area, ma sparsi a macchia di leopardo in tutta la Valle e nella zona dell'Alto Canavese.

La Federazione è costituita da 20 piccole comunità, formate da più edifici, in ognuna delle quali vivono una trentina di persone. Altri 400 sostenitori abitano in valle e partecipano regolarmente alle attività di Damanhur. Ciò favorisce la creazione di un nuovo modello sociale basato sulla solidarietà, il volontariato, il rispetto per l'ambiente e la condivisione di valori etici e spirituali.

Gli insediamenti della Federazione si estendono su più di 400 ettari di territorio che includono boschi, aree coltivate, zone residenziali ed un centinaio di abitazioni private, laboratori artistici, atelier, aziende e fattorie. Damanhur ha centri in Italia, Europa e Giappone e collabora con gruppi spirituali in tutto il mondo.

La Federazione ha scuole interne dal nido fino alla terza media, un giornale quotidiano, un trimestrale, una casa editrice, una Costituzione e una Libera Università aperta a ricercatori di tutto il mondo.

UNA ECO-SOCIETA' SOSTENIBILE
I damanhuriani considerano il pianeta un essere vivente da rispettare e preservare. Questo principio si traduce in una coscienza ecologica applicata nello sviluppo di tutti gli insediamenti della Federazione. Damanhur da sempre investe molte risorse nel recupero ambientale e nell'acquisizione di aree boschive, precedentemente sfruttate solo come legna da ardere. Il sottobosco era stato distrutto e gli animali erano stati costretti a trovare nuovi habitat. Per ripristinare l'ambiente, i cittadini della Federazione, in collaborazione con l'Università di Torino, hanno avviato da anni un programma di ri-forestazione di queste aree.

Il conseguimento dell'autosufficienza energetica è uno degli obiettivi più importanti per Damanhur. Oggi, la Federazione è autosufficiente al 60% per le acque sanitarie grazie ad impianti di pannelli solari; al 30% per l'elettricità attraverso impianti fotovoltaici e piccole turbine idriche; al 90% per il riscaldamento a legna, ricavata dalla cura dei boschi. Inoltre, il 35% dei damanhuriani utilizza auto a bio-disel e il 40% auto a metano o gpl. A breve, la Federazione ha in programma la realizzazione di una centrale a metano da utilizzare sia per il riscaldamento che per il carburante delle auto.

L'agricoltura biologica e l'autosufficienza alimentare sono un obiettivo prioritario per Damanhur (attualmente è coperto circa il 50% del fabbisogno alimentare). La Federazione ha allevamenti di caprini, suini, bovini e culture ittiche; produce ortaggi, frutta, latte, formaggi, olio, cereali e prodotti da forno, vino e miele. Nel 1998 ha aperto in Valchiusella la prima cooperativa di distribuzione di prodotti biologici. Tutti gli alimenti in vendita sono controllati dal laboratorio d'analisi di Damanhur, in modo da essere certi che non contengano OGM.

L'impegno di Damanhur si estende anche nella conservazione e nel recupero della biodiversità attraverso la creazione di una banca dei semi e l'organizzazione di conferenze, incontri e convegni formativi volti a sensibilizzare l'opinione pubblica su questi temi.

I cittadini della Federazione hanno dato vita ad oltre 100 attività economiche e di servizio. La maggior parte sono cooperative, riunite in un consorzio, che garantisce con il suo marchio la qualità dei loro prodotti, realizzati seguendo principi etici ed ecologici. Le attività damanhuriane spaziano in molti settori: laboratori d'arte – lavorazione del vetro, mosaico, pittura, scultura, restauro –, ristorazione ed agriturismo, consulenze informatiche e computer, editoria, ricerca terapeutica, bio-architettura e bio-edilizia.

L'IMPEGNO SOCIALE E POLITICO
I cittadini di Damanhur hanno creato molte associazioni che, grazie al costante impegno etico e sociale dei loro appartenenti, sono state riconosciute dal governo italiano quali Associazioni di Promozione Sociale. Circa 120 cittadini damanhuriani sono volontari nella Protezione Civile, oltre 100 nella Croce Rossa ed una ventina circa si prendono cura degli anziani nella valle.

Damanhur è la dimostrazione che nuove forme di società sono possibili e realizzabili, quale passaggio indispensabile per la creazione di un nuovo equilibrio sociale, economico, umano e culturale.

La Valchiusella , dove si trova la Federazione , è una zona economicamente depressa, ma al tempo stesso incontaminata. Damanhur sta rivitalizzando antiche arti e mestieri, che si fondano sulle risorse locali. La valle ha bisogno di nuove infrastrutture, scuole, biblioteche, servizi ed attività capaci di ridare stimoli alla zona, sia dal punto di vista sociale che economico. I damanhuriani lavorano da anni all'attuazione di un progetto di sviluppo sostenibile per l'intera valle e sono attivamente impegnati in campo politico locale e nazionale per mettere la loro esperienza al servizio degli altri e della società. Tredici damanhuriani sono stati eletti consiglieri in cinque paesi della valle e il sindaco di Vidracco è un cittadino damanhuriano.

Damanhur ha fondato un movimento politico indipendente “Con te per il Paese”. Il Manifesto di “Con te per il Paese” afferma: “La distanza fra le mani e l'anima è molto più sottile di quanto si pensi. Crescere spiritualmente significa anche assumersi la responsabilità dell'ambiente intorno a sé, del benessere degli altri, della crescita della società. Non è sufficiente sedersi e meditare un'ora ogni giorno per considerarsi esseri evoluti. E' necessario lavorare duro e manifestare le proprie conquiste spirituali attraverso azioni concrete che cambino le cose.”

A livello nazionale, i damanhuriani sono fra i membri fondatori del CONACREIS, l'organismo di coordinamento di tutte le associazioni di ricerca etica e spirituale riconosciute come Associazioni di Promozione Sociale dallo stato italiano.

Gufo Mandragora dell'Ufficio Stampa di Damanhur


 

     
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
     
 
cultoemedia
 
 
     
 
 
 
 
 
 
Ecologia
Ecology Ecologie
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
cultoemedia